venerdì 17 maggio 2013

Lucciole spente (Maddalena)

Ho visto,
nella notte senza stelle,
lungo viali senza innamorati,
davanti a macchine di sconosciuti,
ho visto vendere illusioni sieropositive;
guardavo, ma volevo scomparire.

Ho visto giovani occhi,
sopra vecchie occhiaie,
sopra volti apatici.
Corpi svogliati in vendita
su marciapiedi senza dignità.

Non si può tornare indietro,
non esistono catarsi né un sapone,
per lavarsi via l'odore
dell'ultimo cliente.

E mentre uomini senza volto
scrivono su di esse
le loro fantasie malate,
diventano un po' oggetti
e un poco fate
che prodigano emozioni
senza lieto fine
e cercano di essere carine.

Non si può tornare indietro,
non esistono catarsi né un sapone,
per lavarsi via l'odore
dell'ultimo cliente.

Questo è il testo di una canzone che ho scritto e cantato, più di vent'anni fa, sulle musiche del mio amico Lorenzo Milani. Devo dire che dopo tanto tempo mi piace ancora. Spero piaccia anche a voi.

Popular Posts

Collaboratori