martedì 25 agosto 2009

Premi a capocchia

(ansa.it)
NOEMI LETIZIA PREMIATA COME 'TALENTO DEL FUTURO' link

La celebre... celebre... adolescente parteciperà anche ad altri concorsi.
  • Premio "Massimo risultato con minimo sforzo"
  • Premio "Badante dell'anno"
  • Premio "Ci vuole un bel coraggio"
  • Premio "Che s'ha dda fa' pe' ffa' carriera"
  • Premio "Meritocrazia"
  • Premio "Largo NElle giovani"
  • Premio "Monica Lewinsky"
  • Premio "Moana Pozzi"
  • Premio "Non sono una gran gnocca ma mi do da fare"
  • Premio "Poor'Italia"
  • Premio "Festa di compleanno col botto"

3 commenti:

Mascia ha detto...

Il Premio "Valva Film Festival".. non c'è un errore di tipografia? sicuri che sia VALVA?? e non.. Vul....

Ossequi

Mascia ha detto...

Caro (C:),

A proposito di elenchi, oggi sono capitata un po' per caso sulla pagina Wikipedia di LIBERO (il quotidiano) consultabile all'indirizzo seguente : http://it.wikipedia.org/wiki/Libero_(quotidiano)

Io ho lasciato l'Italia ormai da qualche anno e non so se tratti di una barzelletta.... Parlo dell'elenco dei manuali di conversazione politica pubblicata dal già citato LIBERO.
C'e' da sbellicarsi.... Ditemi che è tutto falso, che non ci sono giornalisti che parlano ancora di "quelli di sinistra" chiamandoli i ROSSI ..
Un esempio quantomeno ilarante :
"Le mani rosse sull'Italia - Spie, spioni, venduti, comprati, corrotti, pavidi, ignavi, sciocchi, idealisti e collaborazionisti del bel paese al soldo dell'Unione Sovietica dal dopoguerra ad oggi."

Chissà...forse non dovrei riderci molto sopra, no? mah!

Distinti saluti dalla Francia

(C:) ha detto...

Cara Mascia,
benvenuta sul blog. Bella foto!
E' esilarante quello che dici se stai in Francia; in Italia c'è da piangere.
La stampa di regime è ormai una potenza.
Il termine "rossi" o "comunisti" è pura farina del sacco di Mr. B. e i suoi lacché seguono i suoi dettami.
Il direttore di Libero, Vittorio Feltri, ora è tornato al Giornale. Sarà una promozione per tutta la propaganda che ha fatto al suo padrone (no, non datore di lavoro, padrone)? Sì lo è. Era stato cacciato dal Giornale tempo fa, per avere chiesto scusa a Di Pietro dopo l'assoluzione da tutte le sue accuse. Ora ha espiato, ad esempio mettendo in prima pagina le tette di Veronica Lario in una foto di trent'anni fa, dopo che la moglie di B. aveva detto cose tipo "è un uomo malato" e "frequenta minorenni".
Travaglio spiega tutto in questo articolo: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/post/2317247.html
Qui fa carriera chi ha più saliva. Povera Italia. E l'informazione va a farsi fottere.

Popular Posts

Collaboratori