venerdì 26 giugno 2009

La dura vita dell'automobilista furbo

Ah, non c'è niente come la fila in autostrada per aguzzare l'ingegno.
L'automobilista furbo scatena tutte le sue armi.
  • C'è un autogrill? Perfetto, allora entro ed esco direttamente, per passare davanti alla fila.
  • C'è un'uscita con corsia di rientro? E allora vai con il drive-thru!
  • Devo uscire alla prossima: mi metto in corsia d'emergenza 5 km prima. Oh, devo uscire io.
  • C'è un buco a destra: hop! A sinistra! Hop! Questo davanti è lento, lo supero in corsia d'emergenza! Hop!
  • Che diavolo vuole questo che suona? Sempre a suonare voi!!!
  • Allora! Muoviti! BEEEP BEEEP!!! Impara a guidare! 'Sti impediti.
Sono troppo furbo. Avrò guadagnato almeno 5 minuti.

Vauro ricensurato

Non ci posso credere, è successo di nuovo.
Grande Vauro, continua così che fai il record europeo di censure!
A proposito di censura, Bonaiuti l'ha invocata, qualche giorno fa a Radio Anch'io, contro un ascoltatore che parlava male di Berlusconi, perché le sue opinioni non erano quelle della maggioranza degli italiani, come certificato dal voto, che in democrazia è l'unica cosa che conta.
Eh no, caro il mio analfabeta della democrazia: non basta il voto, anche in Unione Sovietica c'era il voto. Per fare un tavolo ci vuole il legno (offri la tua testa?), per fare una democrazia ci vogliono informazione libera e rispetto delle minoranze.
In che paese siamo? Un paese in cui dobbiamo sperare nella Buoncostume per eliminare un aspirante dittatorello (e ho detto un millesimo di lui) dalla politica? "Povera patria", diceva Battiato; Fred Flintstone gridava "Yabba-dabba-duuuu". Sui decerebrati telespettatori elettori del PdL, le due frasi hanno il medesimo effetto. Sarà per quello che Mariastella Gelmini, col suo piglio deciso e arrogante, ha chiesto tracce più semplici per il tema di maturità?
Cara la mia avvocatessa del Nord, che fa l'esame al Sud ma taglia i fondi all'istruzione in tutta Italia isole comprese, purtroppo per te e i tuoi orribili occhiali, le tracce tipo "La fenomenologia del tronista" e "Analizza, alla luce della corretta informazione elargita dal TG4, la tua propensione a fare sesso anale passivo con il Premier" non si possono ancora fare. Dai, grida contro la censura!

mercoledì 24 giugno 2009

Gran Varietà 5

21-22 giugno: passa il referendum per l'abolizione... del referendum

Il fatto che Berlusconi e Ahmadinejad parlino sempre di complotti fomentati dalla stampa occidentale mi fa rabbrividire.

Oggi ennesima botta di sfiga: quando mi guardo allo specchio mi tocco; il prossimo carnevale mi vesto da suora, per coerenza.

La percentuale di stupidi è statisticamente uniforme, dicono. Allora sono un rabdomante specializzato in pirla.

A volte penso che il mio lavoro non è tanto male: poi mi sveglio.

giovedì 18 giugno 2009

Gran Varietà 4

Altro che febbre suina
In Libia torna la peste bubbonica. Gheddafi dichiara: "Com'è che si dice? Hmm... Ah sì! E' un complotto della sinistra". E' caccia ai topi rossi.

Accostamenti hardcore
Su un canale del digitale terrestre hanno proiettato prima "La dolce vita", poi "L'insegnante viene a casa".
La macchina per la messa in onda si è crepata per l'eccessiva escursione culturale.

Sicurezza
Dal sito ansa.it (link)
ROMA - Ieri sera intorno alle 23 un gruppo di persone armate di bastoni ha fatto irruzione in un bar gestito da un cittadino bengalese in via Casilina, all'altezza di via Zenodossio, alla periferia sud della capitale. Dopo essere entrati hanno cominciato a sfasciare sedie e tavoli del bar mandando in frantumi anche la vetrina. Subito dopo sono scappati facendo perdere le loro tracce. Il proprietario dell'esercizio commerciale ha riferito ai carabinieri della stazione Tor Pignattara che durante il raid gli assalitori non hanno urlato frasi di stampo razzista. L'uomo ha inoltre affermato di non avere mai ricevuto minacce di alcun tipo.
Per questi episodi non scattano campagne di stampa sull'allarme sicurezza.

Quote nere
Sempre da ansa.it. Settimana della moda a San Paolo (Brasile, nda), nero o indigeno il 10% dei protagonisti in base alla legge antirazziale recentemente approvata dal governo municipale.
Effettivamente, anch'io il problema del razzismo lo sentivo soprattutto legato alle sfilate di moda. Ora che il 10% delle modelle sono nere, sto più tranquillo.

mercoledì 17 giugno 2009

Gran Varietà 3

Il governo ha deciso: non verrà finanziata la ricostruzione delle seconde case in Abruzzo.
Mi aspetto il titolo de Il Giornale: "Continua la battaglia contro l'ICI".

Scossa di terremoto in Sardegna: l'epicentro è stato individuato nelle mutande di un ospite di Villa Certosa.

Per intenditori del basket:
Siena vince lo scudetto del basket per 4-0 contro Milano. E' il terzo scudetto consecutivo, e in questi tre anni le sconfitte si contano sulle dita di una mano. Propongo di cambiare il nome da Mens Sana in Maccabi.

USA: suicida un miliardario di 102 anni. Gli americani fanno le cose in grande: a noi basterebbe ricevere notizie di uno di 72.

Il guaio del PD non è il fatto che l'oppositore più forte di Berlusconi sia Di Pietro, ma che subito dopo di lui ci sia Fini.

Uscirà in autunno il nuovo giornale di Antonio Padellaro e Marco Travaglio, che si chiamerà "Il fatto".
Mi immagino le reazioni nel PDL: "Già nel nome si capisce che sarà un giornale fazioso". Già, fatti e giornali, che strana accoppiata. Ma sarò io che sono cattivo a pensare così male.

martedì 16 giugno 2009

Dal quaqquaraqquà al mavalà

Non è casuale che l'avvocato che difende Zappadu sia un eurodeputato dell'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro. C'è una doppia veste - avvocato e parlamentare - che non si dovrebbe confondere.
(Niccolò Ghedini)

Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, e non t'accorgi della trave che è nel tuo? Come puoi dire al tuo fratello: Permetti che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio, e tu non vedi la trave che è nel tuo? Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e allora potrai vederci bene nel togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello.
(Vangelo di Luca, cap. 6, 41-42)

Ai tempi di Gesù non c'era Ghedini, altrimenti avrebbe usato "legnaia" al posto di "trave".

Gran Varietà 2

Napoli, ritorna l'emergenza spazzatura: non ci sta più sotto gli zerbini.

Emergenza rifiuti a Palermo: si cerca una soluzione per lo smaltimento dei collaboratori di giustizia.

Barack Obama definisce Berlusconi "un grande amico". E aggiunge: "E' alto, bello e abbronzato".

Ancora fumata nera per la sostituta della Ventura a X-Factor: tutti i candidati considerati finora hanno le orecchie.

Il governo rimette mano al portale italia.it, e Berlusconi in persona si occupa del logo. Non mi viene in mente nemmeno una battuta che faccia ridere più della notizia.

Veltroni si schiera con Franceschini, che abbraccia subito la strategia politica di Walter: "Corro da solo, grazie".

Italiano picchiato da extra-comunitari: questa sì che è una notizia.

Voli di Stato e Berlusconi. Il pm chiede l'archiviazione.
La Procura romana: "Sempre presente personalità titolata a fruire della tratta".
Noemi: "ve l'avevo detto che avevo il permesso".

Nuovi allestimenti per gli aerei di Stato: aggiunti pali per lap dance e piscine. Per ragioni di sicurezza non sono stati installati vulcani finti.

Topolanek torna alla carica: "La foto è contraffatta: io ce l'ho molto più lungo"

In Iran altri sette morti nelle manifestazioni contro Ahmadinejad; comunicato dei guardiani della rivoluzione: "Tranquilli, ancora un mesetto così e poi rifacciamo le elezioni".

Litigio tra Medvedev e Ahmadinejad: pare siano volate parole grosse, tra cui "democratico" e "eletto dal popolo".

lunedì 15 giugno 2009

Free blogger

Free Blogger
Analfabeti del web e della democrazia. Senza arte né parte. Ignoranti e liberticidi.
Forse quest'Italia di pecore e furbi vi merita. Io no di sicuro.

Gran Varietà

Il rasoio di Occam venne chiamato "rasoio" perché le donne non lo usavano.

Chiesto l'antidoping per la moto di Valentino Rossi, dopo il GP di Catalunya del 2009.

In seguito a improvviso decreto legislativo sulle intercettazioni, dopo anni di alimentazione forzata, è venuta a mancare all'affetto dei suoi cari
Libertà Di Stampa in Italia
di anni 61.
Ne danno la notizia i pochi giornalisti liberi italiani rimasti.

Il presidente Ahmadinejad risponde alle accuse di brogli:
- E' stato fatto tutto secondo le regole e ha vinto chi doveva vincere
- Quindi lei ha effettivamente avuto la maggioranza dei voti?
- Di più, ho avuto l'unanimità del Consiglio dei Guardiani. C'erano altre votazioni, per caso?

I Los Angeles Lakers vincono il campionato NBA, battendo in finale gli Orlando Magic. Hollywood batte Disneyworld.
In tribuna decisivo il tifo di decine di celebrità hollywoodiane, mentre nessun cartone animato ha tifato per Orlando. Ignoti i motivi del boicottaggio.

Weekend di selezioni per X-Factor a Milano. Non si è ancora trovato un sostituto per la Ventura: nessuno capisce così poco di musica come lei.

Frenetiche trattative per il nuovo allenatore del Torino: Rossi rifiuta la B, Mazzarri rifiuta la Mole, Gianpaolo non vuole Chiambretti, Topo Gigio è sotto contratto.

Definite le condizioni per Cristiano Ronaldo al Real Madrid: 55 milioni di euro più la metà di Penelope Cruz.

Inaugurata la statua di cera di Berlusconi: il premier dichiara "Non mi somiglia per niente, sta sempre zitta". Per la statua di Mangano nessuna critica.

Distorsione al ginocchio per Lorena Bianchetti: tentava di inginocchiarsi contemporaneamente verso il Vaticano e verso Palazzo Chigi. I medici: "Fortunatamente, nessun danno alla lingua".

Scoop del TG5: questo weekend faceva caldo e la gente è andata al mare. Nessuna dichiarazione della giuria del Pulitzer.

Rientro di Gheddafi in Libia. Maroni esulta "Quando respingiamo i clandestini, non guardiamo in faccia a nessuno".

La Fiat acquista la Chrysler, senza sborsare un soldo. John Elkann: "Comprare Chrysler non ha prezzo, per gli scudetti c'è MasterCard".

Popular Posts

Collaboratori